Ictus: un Premio giornalistico per chi informa sulla malattia

18 Feb - Qual è la nostra conoscenza dell’ictus cerebrale, che colpisce ogni anno circa 200mila persone solo in Italia? Un contributo alla consapevolezza, personale e professionale, è il primo obiettivo del “PREMIO GIORNALISTICO A.L.I.Ce. Italia Onlus” promosso da A.L.I.Ce e Casagit, con il patrocinio dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti e della Federazione Nazionale della Stampa. All’iniziativa, sostenuta nell’ambito di una vasta campagna di prevenzione sulla malattia da Casagit e A.L.I.Ce (organizzazione da decenni in prima fila nella lotta all’Ictus), possono partecipare i giornalisti iscritti all’Ordine Nazionale o gli autori di testate regolarmente registrate, inviando elaborati/testi pubblicati su carta stampata, on-line o servizi trasmessi in radio/Tv dal 1 ottobre 2013 al 30 aprile 2014. Il premio vuole dare un riconoscimento al lavoro di chi svolge la propria attività con preparazione, chiarezza di linguaggio e capacità divulgative dimostrando particolare attenzione ai fattori di rischio da tenere sotto controllo per prevenire un Ictus. Pressione arteriosa elevata, fibrillazione atriale ma anche comportamenti alimentari scorretti e fumo. Particolare attenzione anche all’importanza del trattamento tempestivo della malattia presso una Stroke Unit, al valore della riabilitazione e ai trattamenti vecchi e nuovi contro l’Ictus. E’ prevista l’assegnazione di tre riconoscimenti di 1.500,00 euro ciascuno. I lavori devono essere inviati entro e non oltre il 7 maggio 2014. Vai al bando completo del Premio