GNP. Non siamo gli ufficiali pagatori del SSN

17 mag. La Giornata Nazionale della Previdenza (Milano 14,15 e 16 maggio) si è chiusa con un importante tavolo che ha visto protagonisti i tredici fondi sanitari integrativi del forum Assistiamo, che insieme hanno 2,6 milioni di assistiti, tra iscritti attivi, familiari, pensionati e superstiti, e hanno rimborsato nel solo 2013 circa 750 milioni di euro in prestazioni. Una realtà assolutamente rilevante nel sistema italiano che si scontra con le difficoltà dovute alla crisi economica e ad un quadro normativo poco chiaro. All'incontro, "Fondi sanitari contrattuali: identità di oggi, modello di domani. Dal rimborso delle prestazioni all'educazione sanitaria degli assistiti", hanno partecipato il Presidente della Casagit, Daniele Cerrato; Marco Micocci, Professore ordinario di matematica finanziaria e scienze attuariali; Mario Bernardini, Direttore Cassa mutua nazionale - BCC; Lorena Capoccia, Presidente Assidai; Stefano Cuzzilla, Presidente Fasi; Saturnino Sassone, Ministero della Salute; Claudio Trucato, Presidente Fasdac; Valerio Vergadoro, Coordinatore tavolo tecnico Fondi sanitari e Regione Veneto; Silvano Veronese, Presidente Faschim. Un'occasione per fare il punto della situazione, ma anche per lanciare un chiaro messaggi al governo: "Non siamo gli ufficiali pagatori del Servizio Sanitario Nazionale che già paghiamo con le tasse - ha dichiarato il Presidente della Casagit, Daniele Cerrato -, ma siamo disposti a fare la nostra parte per migliorare le prestazioni per i nostri assistiti. Il lavoro non può dimenticare la salute ma, come Casagit fa da 40 anni, deve tenere dentro anche l'assistenza sanitaria. Oggi il Servizio sanitario nazionale è in affanno economico, noi non possiamo ripianare i conti dello Stato ma concorrere a migliorare l'assistenza sanitaria del nostro paese, questo si, possiamo farlo. Già oggi - ha ricordato Cerrato - il 53% delle prestazioni erogate dalla nostra Cassa sono sostitutive di quelle del SSN. Tra queste le cure oncologiche". I 13 fondi contrattuali del forum Assistiamo lanciano una proposta: lavorare meglio e insieme per legare in modo ancora più stretto il valore del lavoro a quello della salute. "Un percorso realizzabile grazie anche alla forza che rappresentiamo. Secondo i dati dell'apposita anagrafe del Ministero della Salute, infatti, i circa 270 fondi riconosciuti assistono 5,8 milioni di iscritti, di questi quasi la metà sono rappresentati dai Fondi del Forum Assistiamo", ha evidenziato Cerrato, che ha poi chiuso l'evento con l'invito ad organizzare quanto prima un'altra giornata di confronto.